NASCE IN PAKISTAN IL PRIMO MOTORE DI RICERCA HALAL Il sito prende il nome di Halalgoogling ed è caratterizzato da fonti provenienti dai motori di ricerca Google e Bing. La caratteristica del sito è quella di avviare in tempo reale, durante la ricerca dei dati, un sistema di filtraggio e blocco sulle informazioni Haram ovvero proibite dalla Shariah Islamica. L’idea di questa iniziativa nasce dall’esigenza di tutelare le esigenze di 1,5 miliardi di musulmani nel mondo che vivono nel pieno rispetto della loro religione. Il nuovo motore di ricerca permetterà di inserire i contenuti web illeciti in una lista nera consentendo a chiunque di segnalare informazioni Haram oltre che di eliminare le singole pagine proibite all’interno dei siti.

.

PROMOZIONE COMMERCIALE

Scopri 3 promozioni valide fino al 31/08/2021 per la certificazione dei tuoi prodotti

Continua