Il Pakistan è entrato tardi nel mercato halal globale; per questo ha un ruolo ancora limitato. Al momento la percentuale di export halal si aggira intorno al 5% del commercio mondiale. Secondo il report di Thomson Reuters, nel 2013 l’economia aggregata islamica si calcolava intorno al 9.5% e tenderà a crescere del 10.8% annuo entro il 2019, in cui si attesterà sui 3.7 miliardi $. Questo è il quadro del mercato principale potenziale del cibo e del lifestyle halal.

È per questo immenso potenziale che il Consiglio degli affari del Pakistan (Pakistan Business Council - PBC) ha di recente proposto di sviluppare un quadro istituzionale relativo agli standard del cibo halal.

Alla tavola rotonda “Armonizzazione del cibo e degli standard halal” si è discusso di stabilire un consiglio nazionale di sicurezza alimentare, con il fine di semplificare la formulazione degli standard, di sviluppare analisi di conformità e definire responsabilità in materia di applicazione della normativa e di processi di registrazione nazionali.

Il Pakistan ha inoltre rafforzato i rapporti con Emirati Arabi e Arabia Saudita, i quali hanno dato notevole impulso agli investimenti in una serie di settori economici. Tali misure rappresentano un grande incentivo all’economia del Pakistan.

Le negoziazioni sono state portate avanti dai leader di Emirati Arabi, Arabia Saudita e Pakistan. I tre Paesi stanno adesso definendo i piani d’azione nell’ambito di vari settori economici, in modo che il Pakistan ampli l’export. Uno di questi è firmare accordi commerciali preferenziali che includano ad esempio l’esportazione di prodotti a prezzi concorrenziali verso gli Emirati Arabi e l’Arabia Saudita.

 

Fonti:

https://halalfocus.net/pakistan-halal-authority-a-first-step/

https://www.khaleejtimes.com/uae-saudi-arabia-keen-on-investing-in-pakistan-